Industria 4.0: il Bonus Formazione 4.0

30/01/2020

Autore: Luca Pietrobon

11 02 Art Tecnico 1920X600

Nel precedente articolo "Industria 4.0: Le novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2020" abbiamo approfondito le novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2020 con riferimento agli incentivi per l’industria 4.0 per l’acquisto di beni strumentali interconnessi ai sistemi informatici e gestionali dell’azienda.

In questo articolo invece vogliamo fare chiarezza sul Bonus Formazione 4.0. L’obbiettivo del BONUS FORMAZIONE 4.0 è di stimolare gli investimenti delle imprese nella formazione del personale nelle materie aventi a oggetto le tecnologie rilevanti per il processo di trasformazione tecnologica e digitale delle imprese previsto dal “Piano Nazionale Impresa 4.0”, cosiddette “tecnologie abilitanti”.

Il bonus Formazione 4.0 viene confermato per il 2020, semplificandone anche le procedure ai fini della sua fruizione. In particolare, viene eliminato l’obbligo, ai fini del riconoscimento del credito d’imposta, della stipula e del deposito dei contratti collettivi aziendali o territoriali presso l’Ispettorato Territoriale del Lavoro competente.

Vengono inoltre ritoccate le misure agevolativo. Nello specifico, per le spese sostenute nel periodo di imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2019, il credito d’imposta è attribuito:

  • alle piccole imprese: nella misura del 50% delle spese sostenute e nel limite massimo annuale di 300.000 euro;
  • alle medie imprese: nella misura del 40% delle spese sostenute e nel limite massimo annuale di 250.000 euro;
  • alle grandi imprese: nella misura del 30% delle spese sostenute e nel limite massimo annuale di 250.000 euro.

 

Elettroveneta SpA - Sede: Padova Viale della Navigazione Interna, 48 - Cap.Soc.Int.Vers. €520.000 - Reg.Imp.Pr.PD n°44121bis - P.IVA 00184820280