Impianto Fotovoltaico. Come crearlo e perché conviene

22/11/2018

Autore: Andrea Lucchin, Spec. Sicurezza, Fotovoltaico, Eff. Energetica Elettroveneta

photovoltaic-1634595_1920.jpg

Gli elementi principali per realizzare un impianto fotovoltaico sono moduli e inverter, da cui deriva la potenza disponibile, e uno spazio sufficientemente libero sul tetto.

Oltre a ciò, sono necessari una struttura di fissaggio, per montare i moduli su tetto inclinato o su tetto piano, e i quadri di protezione e sezionamento, utili in caso di necessità di intervenire sull’impianto.

In presenza di ostacoli (camini, alberi, antenne ecc.), causa di “ombreggiamento” dei moduli, cioè parte del modulo coperta da ombra (motivo della riduzione di produzione), è necessario aggiungere un accessorio chiamato ottimizzatore, che permette di migliorare le performance in queste situazioni non ottimali.

Il monitoraggio, infine, è un altro elemento estremamente importante dell’impianto, in grado di dare un’indicazione sulla reale funzionalità dell’intero sistema permettendo all’utente di controllare il proprio investimento (più produzione = più risparmio in bolletta).

Tenendo conto delle abitudini e/o esigenze degli utenti, per aumentare l’autoconsumo ed evitare di immettere in rete l’energia in eccesso prodotta dall’impianto, è possibile montare, in abbinata al fotovoltaico, un sistema di accumulo utile ad immagazzinare l’energia su delle batterie al litio e ad utilizzarla in un secondo momento, ad esempio durante le ore notturne.

Attualmente, per un ipotetico impianto da 3kwp sono necessari solo 10 moduli contro i 12/14 moduli di 5/7 anni fa: questo implica un’occupazione dello spazio sul tetto minore, una struttura di fissaggio più contenuta e tempi di realizzazione dell’impianto inferiori, con conseguente notevole riduzione dei costi.

Considerando aspetti climatici, come il riscaldamento globale, oggi un impianto da 3kwp al Nord è in grado di sviluppare in un anno circa 3600kw/h, consumo annuale di una famiglia media.

Con la tecnologia attuale e la diminuzione dei costi di produzione, oggi più che mai, il fotovoltaico è diventato conveniente, “autosostenendosi” anche in mancanza degli incentivi.

Nel 2018 l’investimento per la realizzazione di un impianto fotovoltaico si ripaga con il risparmio ottenuto in bolletta.

Elettroveneta SpA Società Unipersonale- Sede: Padova Viale della Navigazione Interna, 48 - Cap.Soc.Int.Vers. €520.000 - Reg.Imp.Pr.PD n°44121bis - P.IVA 00184820280